Coronavirus, sicurezza igienica sul lavoro a norma

Periodo sicuramente incerto, quello che stiamo vivendo, il coronavirus covid-19 ci sta cambiando vita e crea incertezza non solo nel futuro prossimo, ma anche nel presente.
Molte sono le azioni che al titolare di attività commerciale e produttiva si chiede a tutela dei propri lavoratori ed anche dei clienti che transitano nella attività stessa.
Le norme e le raccomandazioni quasi si eguagliano, ed buon senso di clienti ed esercenti in italia porta a buoni risultati, finora. Ma vediamo nello specifico cosa veramente bisogna fare e come agire.

Coronavirus, sicurezza igienica sul lavoro a norma

Alla data in cui pubblichiamo in tema di sicurezza igienica sui luoghi di lavoro è in vigore il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro”, un documento in 13 punti con i suggerimenti alle aziende sulle azioni e comportamenti da utilizzare. Il protocollo è sottoscritto dal Presidente del Consiglio dei Ministri, dai Ministri tutti coinvolti, dalle sigle sindacali, e dalle confederazioni commerciali ed industriali.

http://www.pacchettoigiene.it/Covid-Accordo-Governo-Aprile-2020.pdf

Questo documento sottoscritto in data 24 Aprile aiuta a fare chiarezza agli operatori commerciali ed industriali sul da farsi i fase covid-19 e si aggancia alle Disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19 di cui nel nostro caso evidenziamo nello specifico il solo allegato 5.

Allegato 5
1. Mantenimento in tutte le attività e le loro fasi del distanziamento interpersonale.
2. Garanzia di pulizia e igiene ambientale con frequenza almeno due volte giorno ed in funzione dell’orario di apertura.
3. Garanzia di adeguata aereazione naturale e ricambio d’aria.
4. Ampia disponibilità e accessibilità a sistemi per la disinfezione delle mani. In particolare, detti sistemi devono essere disponibili accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento.
5. Utilizzo di mascherine nei luoghi o ambienti chiusi e comunque in tutte le possibili fasi lavorative laddove non sia possibile garantire il distanziamento interpersonale.
6. Uso dei guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto, particolarmente per l’acquisto di alimenti e bevande.
7. Accessi regolamentati e scaglionati secondo le seguenti modalità:
a) attraverso ampliamenti delle fasce orarie;
b) per locali fino a quaranta metri quadrati può accedere una persona alla volta, oltre a un massimo di due operatori;
c) per locali di dimensioni superiori a quelle di cui alla lettera b), l’accesso è regolamentato in funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita.
8. Informazione per garantire il distanziamento dei clienti in attesa di entrata.

Chiaramente ogni personale azione di capo azienda superiore o intesa tale a reprimere la diffusione del virus è sempre attuabile, per cui possiamo anche adottare soluzioni commerciali per riaprire in sicurezza con l’inclusione di dispositivi vari per la sanificazione come colonne dispensatore per gel igienizzante, pannelli passafogli, adesivi calpestabili e sistemi di misurazione integrati di misurazione della temperatura…

Rimaniamo a V/s disposizione per ulteriori chiarimenti, scriveteci.